Nel nostro Belpaese, quasi più della metà dei cittadini vive in una casa che ha più di 40 anni e quindi in edifici datati che sicuramente non hanno le stesse prestazioni energetiche delle case di nuova costruzione.

Ciò nonostante è possibile attraverso piccoli interventi di riqualificazione energetica, ridurre i consumi del 30% e le emissioni di anidride carbonica.

Ma quali sono gli interventi per migliorare l’efficienza energetica delle nostre case e al contempo assicurarci un notevole risparmio in bolletta senza dover necessariamente spendere un patrimonio?

Sostituire gli infissi

Come ben sappiamo, gli infissi costituiscono uno degli elementi più importanti per quanto concerne la riqualificazione energetica in casa, per cui è fondamentale scegliere la tipologia che assicura la migliore tenuta termica. Se gli infissi di casa sono troppo vecchi, è il caso di pensare a sostituirli per ridurre gli spifferi, le dispersioni di calore ma anche mantenere il fresco in casa durante l’estate.

La scelta migliore è rappresentata dagli infissi ad alta efficienza energetica con vetrocamera (doppi o tripli vetri) per isolare gli ambienti sia termicamente che acusticamente.

Sostituire la caldaia

Se lo scaldabagno elettrico o la caldaia è diventata troppo vecchia e non funziona più correttamente, per un buon intervento di riqualificazione energetica, il consiglio è quello di provvedere alla sostituzione con una caldaia a condensazione. Anche se il costo iniziale è maggiore, i vantaggi che si possono ottenere sono notevoli e… addio docce fredde.

Impianti di riscaldamento

Per raggiungere una maggiore efficienza energetica, è consigliabile regolare il termostato a 19 °C. In questo modo il calore sarà costante e si risparmierà qualche centinaia di euro l’anno.

Inoltre entro la fine del 2016, scatta l’obbligo in Italia di installare impianti di contabilizzazione del calore e relative valvole termostatiche per regolare autonomamente la temperature nelle varie stanze della casa e contenere la spesa energetica legata al riscaldamento.

Impianti di climatizzazione

Se si vuole installare un climatizzatore l’ideale è sceglierlo in classe A per risparmiare fino al 30% energia, impostare la temperatura a non più di 5/6 gradi in meno rispetto a quella esterna, mantenendo le finestre chiuse. Durante i primi freddi e con temperature più miti si può utilizzare la funzione pompa di calore.

Isolare le pareti

Un altro accorgimento che permette di rinnovare la casa vecchia è quello di isolare le pareti che confinano con l’esterno. Ci sono in commercio diversi prodotti, dalle schiume apposite ai pannelli in polistirene che permettono di isolare gli ambienti della nostra casa prevenendo anche problemi di condensa e umidità. Si può operare sia dall’interno che dall’esterno ma in ogni caso l’ideale è affidarsi ad un buon professionista.

Scegliere elettrodomestici ad alta efficienza

Gli elettrodomestici sono quelli che consumano più energia, ma se si acquistano in classe energetica A+ o A++, anche con un costo iniziale maggiore, l’investimento sarà ammortizzato da risparmi notevoli sulle bollette.

risparmiare in bolletta, efficienza energeticaLe detrazioni fiscali

Tutti questi interventi, oltre a conseguire l’efficienza energetica e il risparmio economico, danno diritto detrazione fiscale del 65%, il cosiddetto Ecobonus, previsto dalla Legge di Stabilità 2016 che l’ha prorogato fino al 31/12/2016.

E’ stato prorogato anche il Bonus Mobili per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici ad alta efficienza energetica destinati ad arredare un’abitazione in ristrutturazione. Prevista una detrazione del 50% su una spesa massima di 10 mila euro, rimborsabile in 10 rate annuali.

A conti fatti attraverso questi accorgimenti si riducono gli sprechi energetici, si utilizzano le risorse in modo più consapevole e non per ultimo si tiene d’occhio il portafogli attraverso il risparmio energetico e spendendo meno della metà con le detrazioni fiscali.



Hai necessità di ristrutturare casa e ricevere fino a cinque preventivi gratuiti? Clicca qui

Ti occupi di Isolamento Termico e vuoi trovare nuovi clienti? Vai qui

Nel nostro Belpaese, quasi più della metà dei cittadini vive in una casa che ha più di 40 anni e quindi in edifici datati che sicuramente non hanno le stesse prestazioni energetiche delle case di nuova costruzione. Ciò nonostante è possibile attraverso piccoli interventi di riqualificazione energetica, ridurre i consumi…

Recensione dell'articolo

Utiità - 96%
Pertinenza - 94%
Chiarezza - 98%

96%

Ottimo

Articolo esauriente su come risparmiare in bolletta con l'efficienza energetica

User Rating: Be the first one !